DOMO si è impegnata, entro il 2030, ad azzerare le emissioni di CO2 rispetto al 2019, a una riduzione del 15% nel contenuto di carbone nel mix energetico dell'azienda e a una riduzione del 7% dei rifiuti industriali. DOMO si è data come obiettivo a lungo termine l'azzeramento dell'impatto sul clima entro il 2050. 

Si è inoltre impegnata ad aiutare i suoi clienti migliorando la sua offerta di soluzioni sostenibili, tra cui: un aumento del 20% nelle applicazioni sostenibili; una riduzione del 20% dell'impatto ambientale dei prodotti DOMO e un aumento del 50% delle soluzioni circolari. 

Uno dei più importanti obiettivi di performance sociali di DOMO è la sicurezza delle sue attività a livello mondiale. A tale scopo, DOMO ha stabilito, con il recente programma "Care to be safe", degli obiettivi di protezione validi in tutto il gruppo e rivolti a raggiungere l'obiettivo globale di zero infortuni. Un altro elemento fondamentale del successo dell'azienda sarà lo sviluppo continuo del personale, cercando di accrescere il livello di coinvolgimento dei dipendenti oltre il punto di riferimento del settore. 

"Il perseguimento della creazione di valore sostenibile e di una crescita sostenibile a lungo termine è profondamente radicato nella visione e nella missione di DOMO così come negli azionisti e nella proprietà. Per raggiungere questa sostenibilità, stiamo attuando una trasformazione continua attentamente pianificata con una roadmap e obiettivi molto chiari," ha detto il CEO di DOMO, Yves Bonte. 

Presentazione del sistema di gestione della sostenibilità DOMO Beyond

L'azienda ha anche messo a punto "DOMO Beyond", un sistema di gestione della sostenibilità inhouse su misura che aiuterà a integrare la creazione di valore sostenibile e la crescita a lungo termine. Il sistema DOMO Beyond è la trasposizione dell'ambizione di DOMO che aiuterà a misurare i progressi compiuti ogni anno in tutte e tre le dimensioni di ESG (Environment, Safety Governance) 

DOMO sta già riducendo l'impatto ambientale dei suoi polimeri grazie ad una produzione più efficiente e meno dispendiosa in termini energetici. Inoltre, l'azienda sta sviluppando sempre più prodotti basati su materie prime alternative, come i materiali biodegradabili, completamente restituiti al termine del loro ciclo di vita e riutilizzando rifiuti post-industriali e post-consumer. 

"Con Econamid e Technyl4Earth, abbiamo due forti marchi che contribuiscono all'economia circolare, in cui i scarti di altri processi industriali vengono nuovamente impiegati per nuove applicazioni di alta qualità, con conseguente riduzione delle emissioni di CO2, consumo di acqua e di energia e continueremo a basarci su queste soluzioni," ha spiegato Bonte 

Saranno necessarie partnership interaziendali per raggiungere gli obiettivi di sostenibilità e generare contemporaneamente valore commerciale. Un esempio è la collaborazione tra DOMO, Covestro e Circularise, una start-up innovativa per la trasparenza, avente lo scopo di stabilire uno standard aperto per la sostenibilità e la trasparenza nella filiera delle materie plastiche con l'ausilio della tecnologia blockchain. Uno dei suoi primi obbiettivi è un progetto di tracciabilità blockchain facente parte del programma Startup Autobahn, che riunisce Porsche e i fornitori di materiali Borealis, Covestro e DOMO. 

DOMO sta per lanciare una campagna proattiva sulla sua roadmap di sostenibilità oltre a continuare a sviluppare questo piano con i suoi clienti. 

Sustainibility Targets

DOMO Chemicals svela l'ambizione di diventare leader nello sviluppo sostenibile entro il decennio

Entro il 2030, DOMO Chemicals vuole diventare leader nello sviluppo sostenibile e responsabilità sociale. Questo è il motivo per cui l'azienda ha integrato la sostenibilità come uno dei quattro pilastri strategici. 

(Immagine ©DOMO Chemicals GmbH) 

Contact

Francoise Jirgens

Francoise Jirgens

Director Corporate Communications