Le nuove versioni introducono un approccio basato sull’ analisi del rischio che comporta una valutazione dei rischi e delle opportunità legate ai propri aspetti ambientali ed ai processi aziendali.
Nel corso dell’implementazione ed adeguamento, l’intero contesto di riferimento è stato sottoposto ad un’accurata analisi per l’individuazione dei principali fattori di rischio, sia a livello strategico, sia a livello operativo. Questi rappresentano ora la base dalla quale sviluppare i nostri piani di miglioramento.  Tale approccio quindi si integra con le nostre strategie di innovazione del prodotto e del processo produttivo, e di interrelazione con i nostri fornitori e clienti, indispensabili al perseguimento della crescita del business.

Nel corso della primavera DOMO Engineering Plastics ha inoltre ottenuto la certificazione di due materiali in conformità alla norma EN 45545, che definisce un sistema di classificazione, specificando i requisiti per il comportamento al fuoco dei materiali e dei prodotti utilizzati per veicoli ferroviari. 
In particolare i gradi DOMAMID® FR6G30 V0E e DOMAMID® FR 66G30 V0E sono stati certificati secondo i requisiti della norma R22-23-24, rispettivamente HL2 ed HL3. Questi materiali oltre ad essere ritardanti fiamma esenti alogeni sono certificati UL94 V0 a 0.80mm e garantiscono una bassa densità e tossicità dei fumi in caso di combustione.

I materiali DOMO garantiscono alle applicazioni del settore ferroviario una maggiore sostenibilità, efficienza e durata, riducendo al minimo la necessità di manutenzione.
Negli ultimi anni DOMO ha investito molto in nuove soluzioni per il settore ferroviario e questo risultato rafforza la nostra presenza in questo importante settore in continua crescita.” Domenico Lo Curto, Global Product Manager DOMO Engineering Plastics.