Con oltre 20 anni d’esperienza nell’industria del packaging flessibile e dei film di nylon, Vuorenpää si focalizzerà su innovazione e sostenibilità, contribuendo attivamente alla strategia di crescita dell’azienda con la sua esperienza tecnica e manageriale.
Jani ha lavorato come Plant Manager di Biaxis Ltd, produttore Finlandese di film di nylon, e come General Manager di Sojitz Europe plc, distributore Giapponese di mate-rie prime e film per packaging, avendo ricoperto in precedenza il ruolo di R&D Director presso Wipak Gryspeert, converter di packaging flessibile, sviluppando soluzioni ba-sate su film e materiali plastici per il settore alimentare e dei beni di consumo.
“Lavorare in un ambiente animato da un così spiccato spirito imprenditoriale rappre-senta una grande opportunità personale e professionale. DOMO è un’azienda alta-mente innovativa e snella, integrata con l’intera catena del valore, capace di offrire ai suoi clienti soluzioni e servizi competitivi e sostenibili”.

CFP ha aumentato la capacità produttiva, crescendo in modo considerevole negli ultimi 24 mesi. Come ricordato da Attilio Annoni, Managing Director, questo percorso conti-nuerà anche nel prossimo futuro
“DOMO Chemicals ha recentemente investito in un nuovo stabilimento produttivo in Germania, consolidando la propria leadership nelle soluzioni d’eccellenza a base di film di nylon, impiegato in applicazioni di packaging alimentare e farmaceutico. In tal modo potremo servire sempre meglio i clienti del nord, centro ed est Europa, oltre che assi-curare un’integrazione end-to-end unica al mondo, dalla raffinazione del benzene all’estrusione dei film di nylon”.

La nomina di Vuorenpää e il focus su innovazione e sostenibilità consentiranno a CFP Flexible Packaging di affermarsi ancora di più come leader di settore, in Europa e in altri mercati, nei segmenti di packaging alimentare, farmaceutico, medicale e in altre applicazioni tecniche, oltre che rappresentare il principale riferimento per lo sviluppo di soluzioni per raccogliere con efficacia le sfide dettate dall’economia circolare, del recupero e riutilizzo degli scarti post-industriali e post-consumer.